Droni e logistica: gli effetti sul futuro del mercato immobiliare

Li vediamo solcare i cieli come piccoli aerei in miniatura e fare foto o video di splendidi paesaggi.

I droni sono nati inizialmente in ambito militare soprattutto per le attività di ricognizione, poiché essendo più economici e più piccoli degli elicotteri, svolgevano funzioni militari cruciali.

Con il tempo, il ventaglio di applicazioni dei droni si è esteso in svariati settori:

  • Energia e infrastrutture. Le aziende energetiche sfruttano i droni per il monitoraggio dei loro impianti (dalle miniere ai parchi eolici).
  • Agricoltura e silvicoltura. I droni sono utilizzati per controllare lo stato delle colture e rilevare irregolarità. Inoltre vengono impiegati sia per il monitoraggio della fauna selvatica che per individuare gli incendi boschivi.
  • Edilizia. Questi strumenti tecnologici controllano l’avanzamento di alcune costruzioni e sono comodi per ispezionare gli edifici.
  • Cinema e fotografia. I droni realizzano reportages fotografici o video visti dal cielo.

 

L’uso dei droni sta tutt’ora crescendo in modo significativo. Durante la pandemia infatti, l’innovazione è cresciuta e con essa anche le forme di impiego in cui vengono utilizzati questi dispositivi. Tra queste, per esempio, la consegna di materiale medico, o la comunicazione delle linee guida sul distanziamento sociale e la sanificazione di strade e locali.

Un altro settore dove i droni stanno trovando un ampio uso è quello della logistica, dove si concentra la recente analisi "Last Mile Solutions", realizzata dal Dipartimento di Ricerca di World Capital.

I droni rappresentano un elemento di innovazione per i processi della supply chain. Il loro impiego all’interno dei capannoni rende necessaria una nuova organizzazione degli spazi di lavoro. Andando a creare nuovi processi operativi, occorre di fatto ottimizzare l’interazione tra il personale impiegato e i macchinari.

I droni possono trovare diverse applicazioni nei magazzini: individuare oggetti difficili da localizzare; realizzare l’ispezione dei livelli superiori degli scaffali; infilarsi in zone di stoccaggio in cui sarebbe difficile accedere.

Inoltre, nell’era dell’e-commerce, il futuro più prossimo vedrà una sostanziale crescita dell’utilizzo dei droni per le consegne merci ai privati. Questa soluzione comporterebbe un’ottimizzazione di costi di gestione e spedizione, consegne più rapide, sia in aree rurali che urbane, diminuzione del trasporto su strada, nell’ottica di una sempre maggiore sostenibilità.

 

Lo studio "Last Mile Solutions" ha preso in esame due realtà di grande rilievo: DHL e L’Oréal.

DHL Express ha stretto una partnership strategica con la società di veicoli aerei autonomi EHang con lo scopo di lanciare un progetto di consegne con i droni in Cina.

Si prevede, non solo un decollo e un atterraggio verticale da parte di questi dispositivi, ma anche la capacità di identificazione visiva, una pianificazione intelligente del percorso, un volo automatizzato e connessione e pianificazione in tempo reale. Inoltre, i droni verranno resi in grado di coprire una distanza di circa otto chilometri tra la sede del cliente e il centro servizi DHL. Il peso massimo che può trasportare sarà di 5 chili.

La società del Gruppo L'Oréal usa una piattaforma logistica, situata a Vichy, per raccogliere i prodotti finiti dei suoi marchi, stoccarli e spedirli alle sue cinquanta filiali di tutto il mondo. Dal 2019 ha affidato il compito di svolgere l'inventario fiscale annuale ai droni. Questa innovazione ha ridotto le tempistiche, copre tutte le posizioni di stoccaggio e migliora la sicurezza dei lavoratori. Si tratta di una soluzione che permette un efficientamento del processo dell'inventario, minimizzando i tempi di stop e dedicando le risorse al customer care.

L’avanzamento tecnologico è sempre una delle priorità dei grandi stabilimenti produttivi e logistici, sia in termini organizzativi che economici. Il 31% degli operatori del settore logistico ha in programma di implementare l’utilizzo dei droni entro i prossimi tre anni, sfruttandoli anche per gli aspetti legati alla sicurezza e all’inventario di magazzino.

È innegabile che i droni stanno portando un cambiamento e stanno trasformando i processi industriali, portando le aziende a fare scelte di posizionamento e di sviluppo immobiliare legate all’utilizzo delle nuove tecnologie.